TIROCINIO EXTRA-CURRICULARE FINANZIATO

Per fronteggiare le variazioni del Mercato del Lavoro sono comparse sulla scena nuove forme contrattuali tra le quali possiamo individuare i tirocini (stage). Essi non sono rapporti di lavoro subordinato ma esperienze sul campo che favoriscono un processo di orientamento e di formazione al lavoro. Esistono due differenti tipologie di tirocinio: curriculari (svolti nell’ambito di un percorsi di studio e promossi da Università ed Istituti scolastici) ed extra-curriculari (che favoriscono la conoscenze e, dunque, l’orientamento nel mondo del lavoro).

Nell’ambito del Programma Garanzia Giovani, tale misura prevede la possibilità per tutte le imprese ed i professionisti di poter ospitare uno o più tirocinanti presso la propria sede, senza sostenere nessun costo e senza nessun obbligo di assunzione al termine dell’esperienza. La Regione, per il tramite dell’INPS, pagherà direttamente al tirocinante l’indennità mensile di € 500,00 per un massimo di 6 mesi e sosterrà anche i costi relativi al premio INAIL ed alla polizza R.C.

Per i professionisti senza dipendenti sarà possibile ospitare un tirocinante nell’ambito del percorso obbligatorio di praticantato.

L’obiettivo è favorire un approccio diretto con il Mercato del Lavoro per agevolare le scelte professionali nonché aumentare le probabilità di occupabilità.

Ad oggi la Sinet ha attivato quasi 1.000 tirocini extra-curriculari.

Il contenuto è visile solo agli utenti registrati. Per favore effettua il login o registrati in solo 2 minuti.